La scuola dell’infanzia resiste

tuttoscuola_logo14Tuttoscuola, 18.4.2018 

– In un quinquennio -8% di bambini e -0,3% di sezioni –

La flessione demografica interessa da qualche anno soprattutto la scuola dell’infanzia, il settore interessato per primo dall’arrivo dell’onda di magra delle nascite.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, per il momento la flessione sembra avere appena scalfito il settore dell’infanzia, almeno per quanto riguarda le scuole statali, mentre per le paritarie la situazione è aggravata anche da difficoltà gestionali.

Mettendo a confronto la situazione delle scuole statali dell’infanzia dell’ultimo quinquennio, si può rilevare che la sensibile flessione del numero di bambini iscritti (82.857 in meno tra il 2013-14 e il 2017-18), pari a -8%, non ha provocato una proporzionata flessione del numero di sezioni funzionanti (139 sezioni in meno) pari soltanto a -0,3%.

Anche nelle regioni del Sud, dove il calo del numero di bambini è stato maggiore che altrove, a fronte di una flessione di iscritti del 9,5% (30.460 bambini meno tra il 2013-14 e il 2017-18), la percentuale di soppressione di sezioni è stata soltanto dell’1,4% (205 sezioni in meno).

Le Isole, anch’esse interessate ad un sensibile calo demografico, nel quinquennio considerato hanno registrato una flessione dell’8,2% nel numero di iscritti, ma hanno avuto una contenuta riduzione del numero di sezioni pari all’1,1%.

Le scuole dell’infanzia del Centro Italia hanno avuto una flessione di bambini iscritti soltanto del 7%, ma hanno incrementato dello 0,5% il numero delle sezioni.

Come si può intuire, per il momento la consistente flessione del numero di bambini iscritti non ha ancora prodotto variazioni strutturali sulla rete scolastica, ma, se non interverranno misure legislative di sostegno, anche i livelli di erogazione del servizio ne risentiranno.

In attesa di un possibile aiuto futuro, il decremento di iscritti, a fronte di una sostanziale conferma del numero delle sezioni, ha prodotto una riduzione del numero di bambini per sezione che è passato da una media nazionale del 23,8 bambini/sez. del 2013-14 a 22,0 del 2017-18.

Le scuole del Nord Est hanno avuto la maggior diminuzione del numero medio di bambini per sezione, passato nell’arco del quinquennio dal 24,7 al 22,7.

.

.

.

La scuola dell’infanzia resiste ultima modifica: 2018-04-18T21:45:02+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl