Lettere dalla scuola. Osservazioni sulla bozza per l’accesso alle classi di concorso

penna-calamaio3

Riceviamo e pubblichiamo,

di Salvo Santoro, 10.12.2015

matite_classi-concorso6

In seguito alla lettura di una parte del testo relativo alla riforma per l’accesso alle classi di concorso, si evince quanto segue:

  1. a) per la classe di concorso A18 sia inserita la LM50 (programmazione e gestione dei servizi educativi) e la LM64 (scienza delle religioni) e per la classe di concorso A19, sia inserita la LM85 (scienze pedagogiche) e la LS87 (scienze pedagogiche), allo stesso tempo prevedendo, in nota, un congruo numero di CFU integrativi nelle discipline caratterizzanti della classe di concorso;

Finalmente anche i laureati in Scienze Pedagogiche potranno accedere alla classe di concorso A19, ex A037 (Storia e Filosofia), con un numero congruo di crediti specifici…

Leggendo però la bozza per l’accesso alle classi di concorso non è ancora specificata codesta modifica da anni attesa e richiesta dal sottoscritto al MIUR.

Si denotano ancora numerose discrepanze ed irregolarità… Continuo a domandarmi come mai un laureato in Servizio Sociale (LM87), possa avere l’accesso alle classi di concorso A050, A051 e A052. Credo fermamente che la laurea sopra citata, (LM87),  non offra adeguate competenze ed abilità per insegnare Lettere, Latino e Greco… Esistono in Italia percorsi di studi specifici per insegnare materie letterarie, ovverosia “Filologia moderna” ; “Filologia classica”, “Linguistica”….

Per un futuro migliore dei nostri giovani, atttendiamo con ansia la nuova tabella, con la speranza che ci siano ulteriori modifiche, proficue alla cultura del domani.

Lettere dalla scuola. Osservazioni sulla bozza per l’accesso alle classi di concorso ultima modifica: 2015-12-10T06:18:11+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl