Ministra Azzolina: non ci siamo

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 17.3.2020

– Nemmeno un ringraziamento per i docenti

che si stanno facendo in quattro per garantire la didattica a distanza.

Nel lungo  intervento della Ministra Azzolina su facebook non c’è stato alcun ringraziamento per i docenti che si stanno facendo carico di una mole di lavoro incredibile, gestito con i propri mezzi e senza alcun aiuto concreto da parte dell’amministrazione. Anzi si è fatto riferimento ad un obbligo morale che dovrebbe spingere i docenti a lavorare per allievi e famiglie al di là di ogni limite contrattuale.

Ma la parte più inquietante è il riferimento ai dirigenti scolastici che diventano “capitani” di navi scolastiche telematiche e che sarebbero investiti di superpoteri per merito del solito D.Lgs 165/01 che recita all’art 25 “Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare, il dirigente scolastico, organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali”.

Peccato che la Ministra si sia dimenticata che esistono gli organi collegiali e che la didattica è di competenza non della dirigenza scolastica, ma del Collegio dei Docenti e dei Consigli di Classe e che in questa fase emergenziale e confusa spessissimo gli organi collegiali non sono stati riuniti nemmeno in modalità telematica. Ma i docenti sanno già che era importante attivare la didattica a distanza, cosa che peraltro è stata realizzata nella stragrande parte degli istituti italiani, con un’enorme profusione di energie, tempo e risorse personali. Tuttavia dovrebbe essere altrettanto doveroso per i dirigenti attivare modalità di coinvolgimento degli organi collegiali in modalità telematica, se lo sanno fare. Nella realtà dei fatti per tanti dirigenti aleggia l’incubo del monitoraggio delle attività DaD poste in essere dalle scuole, monitoraggio richiesto dal MI entro il 18 marzo. Non hanno capito (o fingono di non capire) che il monitoraggio non significa dimostrare quanto bravi siano e che nelle loro scuole tutto funziona scaricando sui docenti ulteriori obblighi burocratici di rendicontazione delle lezioni fatte, atto che solo un consiglio di classe o un collegio dei docenti potrebbe deliberare. Il monitoraggio dovrebbe servire all’amministrazione per capire quali sono le concrete difficoltà riscontrate nelle scuole per programmare interventi di supporto e aiuto per la didattica e le attività amministrative. La Dott.ssa Boda del MI ha infatti confermato che il monitoraggio non è “controllo” sui docenti e le scuole; ma risultano parole inutili per chi interpreta il ruolo direttivo e “padronale” sul personale e crede che in questa fase sia ancora obbligo conteggiare le ore di lavoro e certificarlo con firme e quant’altro sul registro elettronico. Anche in un’emergenza come questa. Una visione fordista in una fase di crisi epocale del sistema produttivo tradizionale.

Altro che “capitani”! Troppi dirigenti continuano a ricoprire il ruolo di sergente ottuso che aspetta ordini dall’alto e teme di cosa pensino di lui i superiori.

Per fortuna tantissimi dirigenti si stanno comportando con intelligenza e disponibilità interpretando il loro ruolo come coordinatori compartecipi dell’attività svolta dai docenti e li ringraziamo per questo. Vorremmo che diventassero punti di riferimento per i loro colleghi burocrati.

Ma i veri punti di riferimento per gli allievi sono e resteranno sempre i docenti. Ringraziamo tutti i docenti per il lavoro enorme che stanno svolgendo senza limiti d’orario e inventandosi di fatto nuove modalità di organizzazione della didattica. Per fortuna sono gli allievi e le famiglie che li ringraziano per tutto quello che fanno. Non certo la Ministra.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Ministra Azzolina: non ci siamo ultima modifica: 2020-03-17T17:21:26+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl