Piemonte, valutazione dei docenti neoassunti nelle fasi B e C

Tecnica_logo15B

L.L.  La Tecnica della scuola  8.6.2016

anno-prova-lente14

– L’U.s.r. Piemonte, con nota prot. n. 6292 del 3 giugno 2016, ha fornito alcune precisazioni riguardo agli elementi necessari per la valutazione del percorso formativo dei docenti neoassunti nelle fasi B e C del Piano assunzionale straordinario di cui alla Legge 107/2015.

L’Ufficio ricorda che il D. M. 290/2016, all’art. 4, precisa che “l’Istituzione scolastica presso cui il neoassunto docente presta servizio provvede a fornire gli elementi necessari alla valutazione preliminare del percorso formativo effettuato. Il dirigente scolastico dell’istituto di titolarità giuridica del docente interessato, sulla base degli elementi istruttori forniti, emana il provvedimento di conferma in ruolo.”

Al riguardo l’U.s.r. precisa che:

  1. il colloquio con il Comitato di valutazione è parte integrante dei suddetti elementi istruttori e pertanto dovrà svolgersi nella scuola di servizio;
  2. nel caso di docenti che hanno differito la presa di servizio al 1° luglio 2016, il colloquio non potrà che essere svolto entro il 30 giugno 2016 e pertanto dovrà essere svolto presso la sede dove sta prestando attualmente il servizio.
Piemonte, valutazione dei docenti neoassunti nelle fasi B e C ultima modifica: 2016-06-09T05:09:46+01:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl