Quota 100: ecco 4 modi per l’uscita anticipata

di Giuseppe Spadaro, Termometro Politico, 18.11.2018

– Quota 100 sarà la prima grande novità in tema previdenziale.

Il Governo Conte ne ha fatto un pilastro della prossima manovra. Prevede delle soglie minime sia sul piano del fattore anagrafico che come anni di contributi versati. Si potrà andare in pensione a partire dai 62 anni e con 38 anni di contributi versati.

Chiaramente la possibilità di accedere all’età pensionistica vale anche nel caso in cui il potenziale beneficiario abbia più anni di contributi versati o un’età maggiore cioè 63, 64, 65 e 66 anni. Da 67 anni è possibile andare in pensione col sistema della pensione di vecchiaia: in questo caso sono sufficienti 20 anni di contributi.

4 finestre temporali

Da quando sarà possibile andare in pensione con Quota 100? La risposta certa si avrà nei prossimi giorni. Sinora dalle indiscrezioni sappiamo che da febbraio 2019 sarà possibile presentare la domanda (https://www.termometropolitico.it/1338136_pensioni- novita-quota-100-febbraio.html). Mentre aprile 2019 potrebbe essere la data di partenza vera a propria. E dovrebbero essere appunto 4 le finestre temporali: una ogni tre mesi a partire da aprile 2019.

Divieto cumulo con redditi da lavoro

Un’altra grande novità emersa da fonti interne al Governo, sempre in materia di pensioni, è quella relativa al divieto di cumulo tra assegno pensionistico e redditi da lavoro. Mentre pare che siano confermate, almeno per un anno, sia la misura cosiddetta ‘Opzione donnà che l’Ape sociale.

Scatto per adeguamento alla speranza di vita?

Infine tutto lascia presagire ad un blocco dello scatto di 5 mesi dal prossimo gennaio in seguito all’adeguamento allac speranza di vita.

Secondo quanto previsto finora i 5 mesi si sarebbero dovuti applicare al termine delle pensioni di vecchiaia. Per le pensioni di vecchiaia si passerebbe dagli attuali 66 anni e 7 mesi ai 67 anni previsti per l’anno prossimo.

In teoria, confermando la linea introdotta con Quota 100, il governo dovrebbe non applicare il termine dell’adeguamento alla speranza di vita. Ma prima c’è da fare i conti con le indispensabili coperture economiche.

.

.

.

.

.

.

Quota 100: ecco 4 modi per l’uscita anticipata ultima modifica: 2018-11-18T07:54:55+01:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl