Rientro a scuola, un alunno prende il Covid?

di Alessandro GiulianiLa Tecnica della scuola, 26.7.2020.

Azzolina: stop lezioni, la classe farà il tampone. Pure i prof.

Gilda Venezia

Cosa accadrà in una classe a settembre qualora un alunno dovesse risultare contagiato di Coronavirus? È semplice: si adotterà il modello introdotto a giugno con gli Esami di Stato della secondaria, con la classe in quarantena e sotto controllo individuale. A ricordarlo è stata la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Il modello degli Esami di Stato

In un’intervista a La Stampa, la titolare del ministero dell’Istruzione ha detto che alla riapertura delle scuole nel caso uno studente risultasse contagiato ” il modello potrebbe essere simile a quello utilizzato di recente per gli Esami di Stato”.

“Tutti i compagni – ha spiegato Lucia Azzolina – dovrebbero fare i tamponi e l’intera classe, temporaneamente, non si presenterebbe a scuola. Ma sono misure che stiamo ancora scrivendo”.

In caso di positività scatta la quarantena

Il modello base, dunque, rimane quello degli esami di maturità. Lo studente, ma vale anche per i docenti e il personale della scuola con cui è venuto a contatto, dovrà effettuare il tampone di conferma.

In caso di positività, lo studente verrebbe messo in isolamento casalingo e posto in quarantena. Lo stesso vale per tutti coloro a cui fosse riscontrato il Coronavirus con il tampone.

 

Possibilità non proprio remota

Ma quante possibilità vi sono che un alunno possa ritrovarsi contagiato dal Covid-19? Premesso che l’età media di contagiati si sta progressivamente riducendo, a preoccupare sono le condizioni “fisiologiche” della scuola e gli atteggiamenti poco responsabili dei giovani.

Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in una intervista a La Repubblica, alcune settimane fa ha parlato dei punti deboli della crisi Covid-19, sostenendo: “Resta l’incognita della scuola. Con le scuole dobbiamo stare attenti. Il tema è di importanza vitale, ma i dati sono contraddittori. E un contagio lì rischia di diventare una bomba. I giovani che si sentono inattaccabili. Situazioni di convivialità senza regole”. Appunto.

.

.

.

.

.

.

 

 

 

Rientro a scuola, un alunno prende il Covid? ultima modifica: 2020-07-26T13:29:18+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl