Scuola e autonomia differenziata, è scontro tra Bussetti e Giuliano

Corriere-scuola_logo14

di Valentina Santarpia, Il Corriere della sera, 6.3.2019

– Il ministro dell’Istruzione (Lega) e il sottosegretario (M5S) la pensano diversamente sull’autonomia delle Regioni: per Bussetti è un’opportunità, per Giuliano un motivo di preoccupazione.

Il rischio di ampliare le diseguaglianze

La pensa diversamente il sottosegretario Cinquestelle pugliese: «La richiesta di autonomia differenziata avanzata dalle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto suscita viva preoccupazione per l’unità del sistema educativo italiano», dice Giuliano. «In particolare lascia perplessi l’aspetto finanziario e fiscale che mette in discussione l’equa distribuzione delle risorse sul territorio nazionale», sottolinea l’ex preside di Brindisi. Secondo Giuliano, si «rischia di ampliare le disuguaglianze già esistenti nel Paese, facendo venire meno il compito costituzionale affidato alla scuola di rimuovere gli ostacoli che impediscono l’uguaglianza sostanziale di tutti i cittadini». Un altro elemento di criticità è «il passaggio del personale scolastico dallo Stato alle regioni, che rischia di creare una situazione di confusione sotto il profilo contrattuale, organizzativo e gestionale». Giuliano è preoccupato «anche per le conseguenze che il passaggio ai ruoli regionali potrebbe avere sulle scelte di vita e sulle opportunità di lavoro dei docenti e di tutto il personale scolastico», e perciò auspica «una riflessione ampia e approfondita con il mondo della scuola».

.

.

.

.

.

.

Scuola e autonomia differenziata, è scontro tra Bussetti e Giuliano ultima modifica: 2019-03-07T05:15:14+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl