Scuola, occorre il 40% di docenti in più. Chiesto il medico d’istituto

oggi-scuola_logo15

Scuola, occorre il 40% di docenti in più. Chiesto il medico d’istituto. Le regioni in vista della riapertura di settembre e in attesa delle linee guida stanno lavorando a proprie procedure. Procedure che sono legate alle singole esigenze territoriali e quindi più flessibili per adattarsi alle problematiche. Soprattutto in tema di strutture scolastiche. Molte regioni stanno insediando delle prorpie task force per raggiungere questo risultato. Tra queste la Regione Sicilia dove si lavora per garantire un rientro a scuola in sicurezza per il 14 settembre.

Un lavoro che dovrà essere su misura per ciascun istituto. Si inizierà, quindi, dalla verifica del numero di studenti iscritti ad ogni plesso scolastico e si monitorerà lo stato di salute noto nelle famiglie di riferimento per avere un primo quadro della situazione. Solo dopo si potrò procedere con le scelte da adottare con l’obiettivo di limitare l’uso della mascherina a ingresso e uscita e di evitare anche i doppi turni.

Serviranno, comunque, fondi per le sanificazioni, per l’acquisto di gel e dispositivi di protezione e così via. Resta inteso che tutte le ipotesi, allo stato, non può non tener conto di un incremento delle cattedre perchè se una classe potrà contenere un massimo di 18-20 alunni necessariamente ci sarà un incremento di circa il 40% di insegnanti necessari. Infine nasce una figura nuova che sarà provvisoria ma che potrebbe diventare definitiva. Si sta pensando al medico scolastico a disposizione di ogni istituto. ma questo è un aspetto ancora solo abbozzato e da chiarire.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Scuola, occorre il 40% di docenti in più. Chiesto il medico d’istituto ultima modifica: 2020-06-17T09:26:37+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl