Spetta ai revisori il controllo di rendicontazione della Carta per l’aggiornamento

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews,  n. 719 del  19.10.2015.  

lente-analisi1

C’è una comprensibile preoccupazione da parte delle 8.500 segreterie delle istituzioni scolastiche statali per la rendicontazione di fine anno sull’impiego della Carta elettronica (500 euro per quest’anno) per l’aggiornamento dei docenti di ruolo.

Entro il 31 agosto (più realisticamente prima dell’estate) i docenti di ruolo dovranno consegnare alle segreterie delle loro scuole la documentazione comprovante l’impiego dei 500 euro assegnati nei giorni scorsi direttamente in busta paga a circa 700 mila docenti di ruolo.

Si può calcolare che i docenti potrebbero produrre in media 25-30 pezze giustificative delle spese sostenute per la loro formazione nel corso di questo anno 2015-16.

La segreteria di un’istituzione con 100 docenti di ruolo potrebbe, quindi, ricevere mediamente circa 2.500-3.000 tra ricevute, fatture, scontrini, ecc.

Il decreto prevede che “Nel caso in cui la predetta documentazione non risulti conforme alle finalità …, incompleta o presentata oltre il termine previsto o non presentata, la somma non rendicontata è recuperata a valere sulle risorse disponibili della Carta e, ove non sufficienti, con l’erogazione riferita all’anno successivo”.

Ma chi stabilisce la regolarità della documentazione? La segreteria della scuola?

Il decreto stabilisce anche che i rendiconti sono messi a disposizione dei sindaci revisori per il riscontro di regolarità amministrativo-contabile. Ma il loro riscontro è relativo al controllo di regolarità preventivamente effettuato dalle segreterie delle scuole?

La relazione tecnica che accompagna il decreto è esplicita: “Il riscontro di regolarità della documentazione prodotta dal docente spetta ai revisori dei conti”.

Si può ritenere, dunque, che alle segreterie spetti soltanto il compito di ricevere e ordinare la documentazione di ciascun docente per poi metterla a disposizione dei revisori, i quali opereranno secondo modalità di controllo autonomamente definite (controllo a campione?).

Spetta ai revisori il controllo di rendicontazione della Carta per l’aggiornamento ultima modifica: 2015-10-26T06:11:36+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl