Tutte le indicazioni per utilizzo del bonus 500 euro per le spese di aggiornamento

di Andrea Carlino, La Tecnica della scuola  1.1.2018

– Non tutti gli acquisti sono ammessi con il bonus 500 euro (carta del docente) che il Miur mette a disposizione dei docenti di ruolo (anche part-time) per l’aggiornamento professionale.

L’importo è assegnato anche ai docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari.

La Carta non è più fruibile all’atto della cessazione dal servizio. Nel caso in cui il docente sia stato sospeso per motivi disciplinari è vietato l’utilizzo della Carta.

Di cosa si tratta

La Carta del docente, del valore di 500 euro, è assegnata, annualmente, ai docenti a tempo indeterminato delle Istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’articolo 514 del DLgs 297/94, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari.

Istruzioni per l’uso

.

.

Tutte le indicazioni per utilizzo del bonus 500 euro per le spese di aggiornamento ultima modifica: 2018-01-01T16:48:37+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl