Veneto zona rossa. Nota USR: la DaD si può fare da casa

Gilda Venezia

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 14.3.2021.

Possibile, anzi auspicata, la DaD da casa: decidono comunque gli Organi delle scuole,

non i soli DS. Bisogna garantire gli insegnanti con figli piccoli a casa.

Gilda Venezia

L’USR Veneto con una Nota del 13 marzo riassume le indicazioni raccolte nel DPCM del 2.3.2021 le disposizioni che riguardano la scuola.

In particolare ricorda che l’art. 43, comma 1 del  provvedimento governativo prevede la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia  lo svolgimento dell’attività didattica esclusivamente a distanza per le scuole di ogni ordine e grado.

E’ fatta salva la possibilità di tenere in presenza le attività che richiedono l’uso dei laboratori e quelle finalizzate a garantire l’inclusione degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

A tale ultimo riguardo la nota n. 662 del 12 marzo 2021 della Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico dà indicazione alle scuole, nel rispetto dell’autonomia didattica e organizzativa, di poter coinvolgere in presenza anche altri compagni di classe degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.
Naturalmente fatte salve particolari richieste in senso opposto da parte delle famiglie.

Inoltre devono essere limitati gli spostamenti che devono essere «strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui è ammessa». Ergo: inutile far spostare il personale se la prestazione lavorativa può essere garantita da casa.

Infine si ricorda che le riunioni degli organi collegiali e di formazione del personale vanno effettuate solo a distanza.

Quindi in sintesi:

  • la DaD si fa da casa o da scuola: decidono gli organi preposti delle scuole (e non i soli DS) sulla base del Piano della DDI approvato in collegio e deliberato dal Consiglio di Istituto, fatti salve richieste opposte delle famiglie;
  • se la DaD si fa da scuola devono essere garantiti a tutti i soggetti i necessari device e l’effettiva connessione della rete (i docenti non sono tenuti a portare a scuola i propri dispositivi);
  • niente riunioni a scuola in presenza.

Resta ancora da chiarire le modalità con cui figli insegnanti con figli minori a casa possano accudirli: vi è ancora confusione a riguardo e non è ancora stata chiarita la situazione: ma siamo convinti che l’unica soluzione sia quella di permettere in questo caso la possibilità di svolgere DaD o smart working da casa.

 

Nota DG Veneto Zona rossa: disposizioni alle scuole dal 15.03.2021 prot. n. 4801.13-03-2021

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 2 marzo 2021

Nota n. 662 del 12 marzo 2021

 

 

.

.

.

.

.

 

Veneto zona rossa. Nota USR: la DaD si può fare da casa ultima modifica: 2021-03-14T06:11:40+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl