“Bonus premiale, le regole si decidono a fine anno: non si fa così”. Il punto del direttore a Radio Cusano

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola  21.6.2016

bonus-merito13

– “Le regole del bonus premiale si stanno decidendo a fine anno scolastico: non si fa così”: a dirlo a Radio Cusano Campus è stato il nostro direttore Alessandro Giuliani, nel corso della rubrica settimanale della trasmissione Open day.

Sollecitato a tracciare un resoconto di un anno dal varo della Buona Scuola, il direttore ha detto che si è trattato di un periodo “travagliato”, ricordando comunque che i docenti per “etica e senso di responsabilità” hanno svolto il loro lavoro mettendo da parte polemiche.

Sul bonus del merito “ci sono state molte polemiche perché le norme per distribuire dei fondi, tra i 20 e i 25 mila euro ad istituto, ad una stretta cerchia di docenti-attori più meritevoli, tra il 10 ed il 20 per cento, vengono stabilite a fine copione”. Per questo, i docenti, hanno buoni motivi per contestare tale modo di procedere.

  • Tra i motivi di protesta, ha ricordato Giuliani, ci sono anche  le modalità con cui sono stati assegnati i docenti neo-assunti alle sedi di servizio.Si è parlato, nel corso della trasmissione, anche di mobilità e di ambiti territoriali, facendo riferimento all’intervista realizzata a Pino Turi, segretario Uil Scuola.

    Ascolta l’intervento del direttore

“Bonus premiale, le regole si decidono a fine anno: non si fa così”. Il punto del direttore a Radio Cusano ultima modifica: 2016-06-22T05:23:59+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl