Crisi di governo, Azzolina al capolinea? Ecco i possibili candidati al Ministero dell’Istruzione

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 28.1.2021.

Crisi di governo, in bilico la posizione della ministra Lucia Azzolina: chi potrebbe prendere il suo posto al Ministero dell’Istruzione?

Gilda Venezia

Crisi di governo, dopo le dimissioni del premier Giuseppe Conte c’è grande incertezza in merito all’immediato futuro politico del nostro Paese. Le consultazioni del capo dello Stato sono iniziate nella giornata di ieri: il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle insistono sul reincarico a Conte, per la scuola c’è grande incertezza sulla riconferma della ministra Azzolina.

Crisi di governo, Pd e M5S insistono su Conte

Il primo giorno delle consultazioni è stato caratterizzato proprio dallo scontro sui nomi delle eventuali alternative al presidente del Consiglio. Italia Viva ha chiaramente lasciato intenderà che non porterà avanti quello di Giuseppe Conte: il partito di Renzi, però, non chiude all’ipotesi Di Maio il quale avrebbe risposto così: “Tirano in ballo il mio nome col chiaro intento di mettermi contro il presidente Conte. Sanno benissimo che sto lavorando al fianco con lui, con la massima lealtà, per trovare una soluzione a questa inspiegabile crisi”. Di Maio ha confermato l’intenzione del M5S di salire al Colle per le consultazioni facendo come “unico nome quello di Giuseppe Conte”.

Renzi: ‘La scuola tra le emergenze da affrontare subito’

Per quanto riguarda la scuola, Renzi ha spiegato in modo chiaro che, in Italia, ci sono tre emergenze da affrontare subito: l’emergenza economica, il piano dei vaccini e la scuola. Secondo l’ex premier, per la scuola bisogna organizzare tutto sin da ora, perchè “la Dad non è la soluzione”. Quindi “bisogna riuscire a mettere i professori in prima fila nelle vaccinazioni“.

Azzolina a rischio? Anna Ascani, Maria Elena Boschi o un ‘tecnico’ come possibili ipotesi

Il futuro dell’attuale ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è in bilico: ieri il deputato della Lega, Rossano Sasso, ha dichiarato che ‘molto difficilmente Azzolina potrebbe restare al Ministero. A chiunque dovesse prendere il suo posto – ha precisato Sasso – diciamo chiaro e tondo che saremo ancora più duri e determinati, se non si affronteranno subito queste priorità: stabilizzazione precari, vincolo quinquennale e messa in sicurezza delle scuole. I soldi ci sono, la drammaticità della situazione lo impone, serve la volontà politica ed un minimo di buon senso. Qualità sconosciute alla Azzolina.’

Chi potrebbe, dunque, prendere il posto di Lucia Azzolina al Ministero dell’Istruzione? Il nome dell’attuale viceministro, ovvero Anna Ascani, potrebbe essere una delle soluzioni ma qualora si arrivasse al reintegro di Italia Viva nella maggioranza di governo, prenderebbe quota l’ipotesi di un ministero dell’Istruzione affidato al partito di Renzi (visto che la scuola rientra tra le tre priorità da affrontare subito): in questo caso, il nome più probabile sarebbe quello di Maria Elena Boschi. Non è da escludere, però, un nome a sorpresa, probabilmente quello di un ‘tecnico’.

Il nome di Lucia Azzolina è indubbiamente legato alla permanenza di Conte come presidente del Consiglio anche se la sua ‘poltrona’ al dicastero di Viale Trastevere potrebbe essere ‘oggetto di compromesso’ qualora dovessero aumentare le difficoltà nella costituzione della nuova squadra di ministri.

.

.

.

.

.

.

.

Crisi di governo, Azzolina al capolinea? Ecco i possibili candidati al Ministero dell’Istruzione ultima modifica: 2021-01-28T07:07:36+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl