Deleghe, il parlamento ha 60 giorni Iter più laborioso alla camera

italiaoggi_logo2

di Alessandra Ricciardi,  ItaliaOggi  24.1.2017

– Nominati i relatori. Saltano le audizioni congiunte.

Niente audizioni congiunte. Camera e senato procederanno separatamente sugli otto decreti attuativi della Buona Scuola. La presidente di Montecitorio, Laura Boldrini, ha infatti assegnato molti dei decreti a una doppia commissione: sempre la VII, guidata da Flavia Piccoli Nardelli, in riunita ad altra, dalla Lavoro agli Esteri. Di fatto sarebbe stato complicato aggiungere alle commissioni riunite anche una congiunta camera-senato.

Il percorso, da chiudersi entro 60 giorni, si annuncia laborioso sempre per lo stesso motivo a Montecitorio. Nominati i relatori: per la commissione istruzione del senato le deleghe vanno a Franco Conte (Ncd), che si occuperà di istruzione professionale, Elena Ferrara, Claudio Martini e Francesca Puglisi (Pd) che si divideranno le deleghe su 0-6, formazione iniziale e reclutamento, valutazione, scuole all’estero, sostegno.

Alla camera, il Pd si è affidato, per la sola VII commissione, a Simona Malpezzi, Maria Grazia Rocchi, Anna Ascani, Manuela Ghizzoni, Mara Carocci, Filippo Crimì, Tamara Blazina, Umberto D’Ottavio. Alle audizioni sarà presente anche il ministero dell’istruzione, che sulla scorta delle osservazioni formulate e dei pareri che saranno approvati dovrà stilare la versione definitiva dei decreti. Al momento la ministra Valeria Fedeli non ha ancora comunicato se saranno fatte audizioni in parallelo a viale Trastevere. I decreti dovranno tornare alla presidenza del consiglio entro il 15 aprile.

.

Deleghe, il parlamento ha 60 giorni Iter più laborioso alla camera ultima modifica: 2017-01-24T16:31:13+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl