Effetti del vaccino AstraZeneca: quando le voci pesano più delle rassicurazioni scientifiche

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews, n.986 del 15.3.2021.

Gilda VeneziaIl fine settimana si è chiuso con l’inatteso allarme sugli effetti del vaccino AstraZeneca, sospettato di essere causa di alcune conseguenze mortali, tra cui anche quella di un insegnante biellese.
È stata smentita la notizia secondo cui la Regione Piemonte, proprio a causa di quella morte sospetta avvenuta a Biella, avrebbe sospeso la somministrazione di quel vaccino (mentre è stata sospesa sul territorio nazionale quella di alcuni lotti).

L’Aifa, l’Agenzia italiana per il farmaco ha dichiarato che “I casi di decesso verificatisi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca hanno un legame solo temporale. Nessuna causalità è stata dimostrata tra i due eventi. L’allarme legato alla sicurezza del vaccino AstraZeneca non è giustificato” (https://www.aifa.gov.it/-/aifa-ingiustificato-allarme-sulla-sicurezza-del-vaccino-astrazeneca).
Tuttavia il tam tam dei presunti effetti mortali dell’AstraZeneca è corso lungo tutto lo stivale, frenando molte somministrazioni già previste anche tra il personale scolastico, una categoria con priorità di intervento per la vaccinazione. L’Ulss 2 di Treviso ha ricevuto circa 3 mila rinunce al vaccino Astrazeneca da parte di docenti della scuola (ha così deciso di non sprecare le dosi offrendo la possibilità ai giornalisti del territorio provinciale di sottoporsi alla profilassi anti-Covid).

La Flc Cgil chiede “alle autorità di fare il più rapidamente possibile chiarezza sulle vere cause di quei decessi al fine di stabilire con certezza se esista o meno un nesso di causalità con la somministrazione del vaccino“.
A corollario di quei sospetti si sono registrati episodi certi e piuttosto diffusi, anche tra il personale scolastico, di reazioni spiacevoli che hanno fatto seguito alla somministrazione: febbre e spossatezza per alcuni giorni, con ricorso ad antipiretici.

Insomma, la somministrazione di quel vaccino, che ha anche un tasso di copertura inferiore ad altri, non lascia indifferenti e concorre a diffondere un po’ di panico tra gli insegnanti.
Ne ha parlato anche il segretario della Lega, Matteo Salvini, che, in visita alla Fiera di Milano, uno dei principali presidi della vaccinazione milanese, ha dichiarato tutta la sua preoccupazione: “Il 10% degli insegnanti che dovevano essere vaccinati oggi qui in Fiera, con AstraZeneca non verranno perché da due giorni sentono dire che se ti vaccini muori”.
Il leader leghista ha poi ha aggiunto che “il ministro della Salute deve quotidianamente informare e rassicurare gli italiani, raccontare cosa va e cosa non va“. È giusto approfondire, se ci sono delle controindicazioni, delle reazioni, “il terrorismo a reti unificate è un danno”.

Gli esperti continuano ad affermare che non vi sono collegamenti di causa-effetto tra la somministrazione del vaccino e le conseguenze mortali. Le autopsie già disposte dai magistrati dovranno chiarire il più presto possibile le cause di quegli esiti mortali non solo per rassicurare, ma anche per non frenare la campagna di vaccinazione in atto in un settore nevralgico come la scuola.
Dovrebbero rassicurare i dati di milioni di inglesi vaccinati con l’AstraZeneca senza incorrere in situazioni mortali, ma forse occorre da noi un messaggio forte e rassicurante, sostenuto da dati inoppugnabili, che aiuti il personale scolastico a trovare fiducia nel vaccino.

Il ministro della salute, insieme al ministro dell’istruzione, se ne faccia carico con urgenza.

.

.

.

.

 

Effetti del vaccino AstraZeneca: quando le voci pesano più delle rassicurazioni scientifiche ultima modifica: 2021-03-15T11:28:14+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl