Emergenza sanitaria, le difficoltà attuali delle scuole sentinelle

Gilda Venezia

dal blog di Gianfranco Scialpi,  16.11.2021.

Gilda Venezia

Emergenza sanitaria, l’azione delle scuole sentinelle sta incontrando alcuni problemi. L’operazione aveva già le sue criticità, ora la loro fermata espone le scuole a un rischio maggiore

Emergenza sanitaria, le scuole sentinelle

Emergenza sanitaria. il protocollo sicurezza voluto dal Governo Draghi con il sostegno convinto del Ministro Bianchi è sicuramente più light rispetto a quello dello scorso anno. Lo è anche rispetto ad alcune richieste avanzate da chi nelle aule entra ogni giorno.
Nello specifico mi riferisco alle operazioni di controllo dell’andamento della pandemia nelle scuole. In estate era stato richiesto un piano di test da effettuare ogni sette-quindici giorni. L’operazione, ovviamente ha un suo costo e quindi il governo è ripiegato su quelli a campione effettuati in scuole definite sentinella. L’operazione di ripiego è uno “strumento ulteriore per ridurre la probabilità di diffusione dell’infezione sia nelle scuole che nella comunità (es. famiglia)  e limitare i conseguenti provvedimenti di sanità pubblica (isolamenti, quarantene, didattica a distanza, ecc.) che ne potrebbero scaturire“.
Il piano del governo per conseguire lo scopo prevedeva un monitoraggio a campione di ca. 100.000  alunni al mese con cadenza quindicinale.

Rallentamento dell’operazione

Questo l’intento, ma come procede tutta l’operazione? Dopo aver dato qualche settimana fa  la buona notizia proveniente dal Lazio, i nuovi dati purtroppo non inducono all’ottimismo.
La conferma proviene da “ItaliaOggi” (16.11.21). Si legge: “Scuole sentinelle al palo. Mancano i test per i tamponi molecolari salivari. E’ quanto sta accadendo un pò dappertutto, ad esempio nell’azienda territoriale sanitaria di Milano, costretta a sospendere per problemi di approvvigionamento la somministrazione dei test nelle scuole sentinella. La notizia trapela dalla circolare con cui le scuole stanno avvisando i genitori della sospensione del progetto e della sua ripresa
Non sono buone notizie! Giungono nel momento peggiore che vede la risalita di tutti i parametri che fanno temere la cosiddetta quarta ondata.
E  il Ministro Bianchi? ostenta ottimismo: ” La quarta ondata? Siamo preparati a fronteggiarla perché ci stiamo lavorando dallo scorso febbraio e quindi siamo arrivati preparati a questa situazione“.

.

.

.

.

.

.

.

 

Emergenza sanitaria, le difficoltà attuali delle scuole sentinelle ultima modifica: 2021-11-17T05:33:43+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl