Nomi e importi bonus premiali devono essere resi pubblici

di Fabrizio De Angelis , La Tecnica della scuola, 5.3.2018 

Alla richiesta di accesso agli atti e ai documenti, inoltrata dal docente in prima istanza al Dirigente Scolastico, per conoscere i nominativi dei destinatari del bonus, gli importi, le attività svolte, i criteri di assegnazione nonché quelli di esclusione aveva ricevuto un diniego. Il Dirigente Scolastico, infatti, adduceva che le informazioni richieste non possono essere oggetto di pubblicazione in quanto “dati personali” e quindi coperti da privacy ed eccepiva, altresì, che l’istanza appariva volta ad esercitare un controllo generalizzato sull’azione della Pubblica Amministrazione.

Al diniego dell’accesso agli atti e ai documenti amministrativi, il comma 4 dell’art. 25 della legge 241/90 offre all’interessato la duplice facoltà di proporre ricorso al TAR, a cui si ricorda la possibilità di stare in giudizio personalmente e senza l’assistenza di un avvocato, o di rivolgersi alla Commissione suddetta che deve pronunciarsi entro trenta giorni dalla presentazione dell’istanza.

Nel caso in esame la Comissione si è pronunciata ritenendo sussistente il diritto del docente ad accedere alla documentazione richiesta, vantando un interesse endoprecedimentale previsto e tutelato dagli artt. 7 e 10 della Legge 241/90. La Commissione, inoltre, sottolinea come, a norma dell’art.22, comma 2 della legge 241/90, l’accesso ai documenti amministrativi tuteli l’interesse pubblico alla partecipazione e assicuri la trasparenza ed il buon andamento della PA. Il diniego all’accesso, quindi, è ammesso solo in casi residuali volti a proteggere “la vita privata o la riservatezza di persone”, non riscontrabile in detto caso.

Già il TAR Lazio si era espresso in tal senso nella sentenza 97176/2017, la Commissione, quindi, conferma, quindi, quanto già espresso in sede giurisdizionale e spazza via definitivamente l’incertezza della legittimità della pubblicazione dei dati, nominativi ed importi, inerenti la procedura di assegnazione del bonus premiale ai docenti.

Maria Luisa Taverna

.

.

.

Nomi e importi bonus premiali devono essere resi pubblici ultima modifica: 2018-03-05T12:03:43+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl