Bianchi sui vaccini: assenza giustificata, no decurtazione stipendio

di Carla Virzì,  La Tecnica della scuola, 24.3.2021.

Gilda Venezia

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi oggi al Question Time alla Camera ribadisce l’impegno del Governo alla riapertura delle scuole, affermando: “Riprendere le attività didattiche in presenza rappresenta un obbiettivo prioritario che il Governo condivide pienamente.”

E con riferimento al piano vaccinale il Ministro puntualizza che grazie ad una norma introdotta nel decreto-legge “Sostegni” – il comma 5 dell’articolo 31 – l’assenza dal lavoro di tutto il personale scolastico per la somministrazione del vaccino è giustificata, non comportando alcuna decurtazione del trattamento economico.

Ne avevamo già riferito in occasione dell’approvazione del Decreto Sostegni, adesso in Gazzetta Ufficiale.

E il ministro continua chiarendo altri apsetti del Decreto Sostegni: “Con il decreto-legge Sostegni, abbiamo stanziato, come ricordato, le necessarie risorse – 150 milioni – per l’acquisto di ulteriori dispositivi di protezione e materiali per l’igiene individuale e degli ambienti, per la predisposizione di presidi medico – sanitari di supporto all’attività di somministrazione di test diagnostici alla popolazione scolastica e all’espletamento del contact tracing per il più efficace e tempestivo raccordo con i Dipartimenti di prevenzione delle aziende sanitarie locali.”

“Infine, posso rassicurarla che è costante il monitoraggio della situazione relativa ai contagi e alla diffusione delle varianti del Covid-19 nelle scuole anche al fine di potenziare il piano vaccinale in tutte le realtà territoriali.”

.

.

.

.

 

Bianchi sui vaccini: assenza giustificata, no decurtazione stipendio ultima modifica: 2021-03-25T01:52:07+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl