Festina lente. Il ritorno del latino nelle scuole inglesi (ed europee)

Gilda Venezia

di Matteo Castellucci, Linkiesta, 7.8.2021.

Il Regno Unito ha appena annunciato un programma da quattro milioni di sterline per espanderne l’insegnamento del latino negli istituti pubblici. In Germania viene studiata da un terzo degli alunni, subito dopo inglese e francese, e molte università richiedono una certificazione tra i requisiti d’accesso. In Spagna è obbligatoria per chi frequenta studi umanistici. E qualcuno propone di renderlo una delle lingue ufficiali dell’Ue.Gilda Venezia

Lingua morta a chi? Malgrado la Brexit, il Regno Unito ha appena annunciato un programma da quattro milioni di sterline per espandere l’insegnamento del latino negli istituti pubblici. Londra ha lasciato l’Ue ma riafferma le sue radici culturali nei programmi scolastici. Prima della finale degli europei persino un tabloid come il Daily Star ha risposto così alla domanda «Cosa hanno mai fatto i romani per noi?». E giù l’elenco: «a parte gli acquedotti, la nettezza urbana, le strade, i sistemi d’irrigazione, il vino buono, le terme, le belle donne…».

Festina lente. Il ritorno del latino nelle scuole inglesi (ed europee) ultima modifica: 2021-08-08T13:26:40+02:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl