Sostegno, con la Buona scuola cambia la certificazione: “E per i disabili gravi non sarà più garantita l’assistenza necessaria”

Fatto_lofo15di Lorenzo Vendemiale,  Il Fatto Quotidiano  6.2.2017  

– Tra le otto deleghe rimaste in sospeso e varate dal nuovo ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, c’è anche quella per l’inclusione scolastica. L’ultima parola per valutare gli studenti con disabilità non spetterà più alle scuole ma ai Gruppi per l’Inclusione Territoriale e cambieranno le modalità di valutazione. Ufficialmente l’obiettivo è snellire le pratiche e agevolare l’inclusione. “Ma questa riforma è una presa in giro”, denuncia la Fish. Il decreto tocca anche il totem della Legge 104

Sostegno, con la Buona scuola cambia la certificazione: “E per i disabili gravi non sarà più garantita l’assistenza necessaria” ultima modifica: 2017-02-07T05:10:43+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl