Vaccino insegnanti: diventa obbligatorio? Cosa succede a chi lo rifiuta

di Teresa Maddonni, Money.it, 19.7.2021.

Il vaccino diventa obbligatorio per gli insegnanti: è questa un’opzione al vaglio del governo e sulla quale deciderà il Consiglio dei Ministri in settimana. Vediamo cosa rischia chi lo rifiuta.

Gilda Venezia

Il vaccino per gli insegnanti potrebbe diventare obbligatorio. Ma cosa rischia chi poi lo rifiuta?

Se ne parla ormai da settimane, ma quello che si voleva scongiurare potrebbe diventare presto realtà laddove le ultime indicazioni del Comitato tecnico scientifico non escludono la possibilità di Green pass per insegnanti e tutto il personale della scuola.

Sull’obbligo del vaccino agli insegnanti deciderà in settimana infatti il Consiglio dei Ministri come comunicato dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Sono oltre 200mila coloro che, tra insegnanti e personale ATA, ancora non hanno ricevuto la prima dose di vaccino. Il Miur sta elaborando il piano per il rientro a scuola a settembre che sarà, come annunciato, necessariamente in presenza e quindi in sicurezza.

E se sul vaccino agli insegnanti si voleva tentare la strada della comprensione con campagne di sensibilizzazione già chieste dal commissario straordinario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo alle Regioni alla fine forse occorrerà l’imposizione. Vediamo allora, in caso il vaccino per gli insegnanti diventi obbligatorio, cosa potrebbe succedere a chi lo rifiuta.

Vaccino insegnanti: potrebbe diventare obbligatorio

Potrebbe scattare così l’obbligo di vaccino agli insegnanti che si rifiutano di sottoporsi alla somministrazione. D’altronde sono moltissimi quelli che ancora non hanno ricevuto la prima dose e c’è preoccupazione per il rientro a scuola a settembre.

“Noi ci troveremo questa settimana col Consiglio dei ministri e la decisione sull’obbligo vaccinale o meno per gli insegnanti andrà presa dall’intero collegio.”

Queste le parole del ministro Bianchi oggi all’inaugurazione di Lef il quale ha aggiunto:

“Attualmente, mi ha comunicato ieri il generale Figliuolo, siamo all’84% per quanto riguarda gli insegnanti ai quali è stata somministrata la prima dose e al 75% per la seconda: c’è stata una risposta molto responsabile e ne terremo conto.”

E lo stesso generale Figliuolo una decina di giorni fa aveva dichiarato:

“Dobbiamo cercare di convincere quei 215mila insegnanti e speriamo di arrivare almeno a 180-190mila vaccinati.”

Che aveva poi aggiunto:

“Questo ci permetterà di arrivare in sicurezza all’apertura delle scuole. Insegnanti e studenti, questi ultimi con la percentuale minore di vaccinazioni.”

La priorità assoluta per il governo, e anche per il Cts, è tornare a scuola in presenza laddove la didattica a distanza ha avuto conseguenze negative sugli apprendimenti come i risultati delle Prove Invalsi 2021 hanno evidenziato, pertanto si sta pensando di rendere obbligatorio il vaccino per gli insegnanti proprio per arrivare pronti al nuovo anno scolastico.

Intanto le Regioni hanno già puntato alla sensibilizzazione come da invito del generale Figliuolo.

Tra le prime Regioni a muoversi in tal senso qualche settimana fa il Molise dove il capo dell’Ufficio Scolastico Regionale, Anna Paola Sabatini, ha inviato qualche una nota ai presidi. Nella nota si legge dell’importanza di sensibilizzare il personale scolastico, nel rispetto delle libertà individuali, e ancora:

“La copertura vaccinale completa, l’elevata attenzione nell’applicare e rispettare le misure necessarie per evitare un aumento della circolazione virale, potrebbero tutelare la nostra ed altrui salute e prevenire ulteriori forme di recrudescenza.”

L’obbligo del vaccino agli insegnanti, come anche agli studenti, non sarebbe d’altronde una novità, ma non piace in ogni caso a tutte le forze politiche e potrebbe far discutere molto nelle prossime ore.

Vaccino insegnanti obbligatorio: cosa succede a chi lo rifiuta?

Qualora dovesse scattare l’obbligo del vaccino agli insegnanti cosa potrebbe succedere a chi lo rifiuta?

In una simile eventualità potrebbe scattare la sospensione senza stipendio fino al termine della pandemia o anche il licenziamento a detta di Pietro Ichino, giurista e docente ordinario di Diritto del Lavoro all’università di Milano che ne ha parlato in un’intervista a Orizzontescuola.it.

Con l’obbligo il vaccino verrebbe considerato dall’amministrazione come misura di sicurezza. L’obbligo vaccinale ovviamente al momento rientra nel campo delle ipotesi, ipotesi che è comunque destinata a incontrare numerose resistenze.

.

.

.

.

.

.

.

Vaccino insegnanti: diventa obbligatorio? Cosa succede a chi lo rifiuta ultima modifica: 2021-07-20T06:29:46+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl