GREEN PASS: sanzioni spropositate per i docenti

Gilda Venezia

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 6.8.2021.

Il governo Draghi ha deciso di intervenire pesantemente sul personale della scuola in caso di mancanza del cosiddetto green pass. Ma la vera battaglia vera  è quella per la riduzione strutturale del numero di allievi per classe e per una rete di trasporti pubblici più efficiente e con più mezzi.

Gilda Venezia

Il governo Draghi, dopo un lungo periodo di incertezza ha deciso di intervenire pesantemente sul personale della scuola in caso di mancanza del cosiddetto green pass. Premettiamo che per noi i vaccini rimangono la migliore soluzione immediata per salvaguardare la salute della collettività, la sfera sociale ed economica di fronte alla pandemia Covid 19 e le sue varianti. Ricordiamo poi che sulla base di dichiarazioni di esponenti del governo sembra che la percentuale dei docenti vaccinati si aggiri al momento attorno all’85% del personale: dato questo che pregiudica l’urgenza di vaccinare completamente la categoria.
Ricordiamo che la stragrande maggioranza degli insegnanti si è vaccinata per libera scelta e responsabilmente fin dall’inizio. E rifiutiamo una campagna mediatica che presenta i pochi casi di insegnanti che non vogliono (o più facilmente non possono) vaccinarsi come degli irresponsabili, indifferenti al bene comune, retrogradi, irragionevoli e no vax.
Ci si aspetterebbe da parte di un governo serio il coraggio di imporre per legge i vaccini oppure stabilire nel caso della scuola, sempre per legge, l’obbligatorietà anche per gli allievi.
Ma ciò non è avvenuto e non avverrà.
Si è scelta la politica del carciofo colpendo categoria per categoria senza una visione globale del problema e inseguendo il consenso di breve periodo.

Appare inaccettabile che i docenti siano considerati lavoratori “diversi” rispetto agli altri che pure hanno rapporti continuativi con il pubblico, con molti colleghi o con una numerosa clientela sia nel settore pubblico che nel settore privato. Nella confusione e discriminazione che si sta verificando e che avrà strascichi non indifferenti dal punto di vista del diritto sindacale e dei lavoratori appare incredibile la disposizione che porterebbe dopo cinque giorni di non possesso del green pass da parte del docente alla sospensione totale della retribuzione (fino a quando? Ad Aeternum? Sarebbe considerabile come aspettativa? Come interruzione della progressione di carriera?..). Meglio sarebbe stato limitare le sanzioni sulla retribuzione solo al periodo di malattia o positività da Covid per i non possessori del green pass, visto che chi non si vaccina effettua una scelta che non può essere sempre scaricata sulle spalle degli altri.

Resta inoltre aperto il problema dei docenti con contratto a tempo determinato, che rischiano di perdere proposte di supplenza, fino a quando poi non si sa. E va affrontata con chiarezza la questione di quei lavoratori che per motivi di salute non possono sottoporsi al vaccino.

In attesa delle inevitabili precisazioni fatte con le solite incomprensibili circolari, appare pacifico il fatto che gli allievi e gli studenti possono continuare a frequentare aule e trasporti sovraffollati senza nessun obbligo vaccinale. Gli scienziati hanno dimostrato che l’aumento dei contagi avviene ora proprio nelle età giovanili. Lasciare senza protezione questa fascia di popolazione è pericolosissimo.

Ma il paradosso che si verrà a creare sarà quello di un rapido ritorno alla didattica a distanza. Se uno o più allievi di una classe diventano positivi al Covid che si fa?? Ovvio! Si applica la Didattica Digitale Integrata con buona pace delle promesse del governo e del ministro Bianchi.

La battaglia vera che dobbiamo fare è quella per la riduzione strutturale del numero di allievi per classe e per una rete di trasporti pubblici più efficiente e con più mezzi. L’obbligo vaccinale a scuola serve solo al Governo per nascondere la propria incapacità a risolvere questi problemi.

 

Gilda degli insegnanti di Venezia

.

.

.

.

.

.

 

 

 

GREEN PASS: sanzioni spropositate per i docenti ultima modifica: 2021-08-06T18:40:10+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl